Piano illuminazione – Nei primi 100 giorni il via a un programma da 6 mln di euro per ridare luce alla città

Sharing is caring!

“Ridiamo luce a tutta la città, dal centro ai quartieri. Nei primi 100 giorni porterò in Consiglio comunale un piano da 6 milioni di euro per riqualificare l’intero sistema di pubblica illuminazione cittadina per una Vicenza più sicura, più attenta all’ambiente e più bella”. Il candidato sindaco Otello Dalla Rosa ha annunciato questa mattina il suo impegno a un intervento rapido per rimettere a nuovo la pubblica illuminazione con un piano il cui studio di fattibilità è già stato realizzato dall’amministrazione uscente assieme ad AIM. Un investimento da 6 milioni di euro che si ripagherà con i risparmi sui consumi energetici e permetterà di ammodernare con tecnologia LED la rete attraverso la sostituzione di oltre 15.000 lampade per un risparmio energetico pari ad oltre 6 milioni di KWh/anno.

“Si tratta di un’idea importante messa in cantiere dall’Amministrazione Variati che ci impegniamo a realizzare in tempi brevi e in maniera prioritaria: l’obiettivo è di portare subito il piano in Consiglio e quindi al confronto col mercato, in modo da assegnare i lavori e farli partire già entro la fine dell’anno – ha sottolineato Dalla Rosa -. Dare nuova luce alla città significa investire sul risparmio energetico, che vuol dire anche risparmio economico per la città e i cittadini: l’ammodernamento verrà infatti finanziato con i risparmi derivanti dai consumi energetici, senza quindi aumenti di spesa a carico del Comune. Ma soprattutto significa portare luce dove oggi c’è buio e dove di conseguenza si ha percezione di insicurezza o di scarsa vivibilità. Un intervento che guarda all’ambiente, quindi, alla cura del nostro centro e dei quartieri per dare ai cittadini strade e piazze più illuminate, più sicure e più belle con impianti luce che potranno anche integrare ulteriori strumenti quali punti Wi-Fi, telecamere con sensori di presenza e sistemi di controllo”.

Nel dettaglio lo studio di fattibilità prevede la riqualificazione dell’illuminazione pubblica in città con tecnologia LED, ad elevato rendimento con temperatura di colore adeguata alla percezione dell’occhio umano, nonché l’ammodernamento della rete e degli impianti nel Comune di Vicenza. La sostituzione di 15.179 lampade su un parco esistente di 16.202 consentirà un risparmio energetico minimo del 68,580% del consumo attuale, pari a 6.236.096 KWh/anno. A livello pratico il Comune dovrà approvare il project financing proposto da AIM e metterlo a gara sulla base dell’offerta economica avanzata dell’azienda partecipata: se questa sarà la migliore, AIM si aggiudicherà l’appalto; se il mercato offrirà soluzioni più vantaggiose, AIM avrà un diritto di adeguamento della propria offerta a quella vincitrice, oppure l’appalto andrà a chi ha fatto la migliore offerta.

“Sappiamo bene che dove non c’è luce è più facile che viva il degrado e che i cittadini si sentano meno sicuri – sottolinea ancora Dalla Rosa -. Oggi più che mai, e soprattutto sulla sicurezza, Vicenza ha bisogno di soluzioni concrete e scelte responsabili, non di slogan e gente che fa a gara a chi urla più forte. Questo piano è un intervento fattibile che possiamo realizzare in tempi brevi e che non sarebbe nemmeno immaginabile senza una AIM in salute, risanata da questa amministrazione dopo i disastri fatti dalla precedente e dall’ex partito di Rucco quando hanno amministrato la città”.